Cerca Comune »
       
giovedì 24 ottobre 2019
 Cerca in Comuniverso  
Mini biografie di sindaci

Andrea Costa (1851-1910)
       
mercoledì 15 dicembre 2010

Andrea Costa (1851-1910) nacque a Imola il 29 novembre 1851, fu uno dei fondatori del socialismo italiano. Più volte incarcerato per attività rivoluzionaria, visse per alcuni periodi in esilio in Svizzera, dove si legò ad Anna Kuliscioff, e poi in Francia.

Collaborò con varie riviste politiche come “Fascio operaio”, “La plebe”, “Il martello”. Il primo maggio del 1880 fu tra i fondatori della “Rivista internazionale del socialismo”, la cui pubblicazione fu interrotta dopo pochi mesi.

Nell'aprile del 1881 fondò ad Imola il settimanale socialista “'Avanti!”, la cui redazione venne trasferita a Roma nel 1884.

Nel 1882 fu il primo parlamentare socialista eletto alla Camera dei deputati. Nel 1892 fu eletto presidente del Primo congresso socialista nazionale, aderì al Partito socialista dei lavoratori italiani nel 1893. Nello stesso anno fu Sindaco di Imola e presidente della Congregazione di carità.

Nel febbraio 1897, durante il vivace dibattito parlamentare seguito al massacro di Dogali, coniò la parola d'ordine "né un uomo né un soldo" per l'impresa africana.

Nel 1898 fu tra i promotori della tragica protesta dello stomaco di Milano, repressa a cannonate dal Regio Commissario Straordinario Generale Bava Beccaris; arrestato con altri esponenti socialisti, la Camera dei Deputati negò l'autorizzazione a procedere e venne liberato. Nel 1909 fu eletto vicepresidente della Camera dei deputati.

Morì l'anno dopo il 19 Gennaio 1910 nella sua Imola e nel 2010 sono stati organizzati numerosi ed importanti eventi per il centenario della sua morte. 

Fonte web: Archivio storico del Comune di Imola

Archivio
Comuniverso®.it
è un'iniziativa


Copyright© 2019
Ancitel S.p.A. in liquidazione